Conciliazione

E' un servizio offerto dalla Camera di Commercio di Avellino allo scopo di risolvere le controversie, in via non contenziosa, tra imprese e tra imprese e consumatori o utenti, secondo quanto disposto dall'art. 2, comma 4, legge 29 dicembre 1993 n. 580, grazie all'intervento di un terzo, indipendente ed imparziale, esperto in tecniche di conciliazione.

Le materie della conciliazione sono: telecomunicazioni, contratti di subfornitura e tutte le altre procedure conciliative previste dalla legge.

Rivolgendosi allo Sportello di Conciliazione è possibile oggi superare l'impasse di una giustizia ordinaria lenta e costosa ed ottenere una rapida soluzione con l'ausilio di professionisti ed esperti competenti e adeguatamente formati.

Se le parti riescono a superare il contrasto, firmano un accordo che tra loro ha la stessa efficacia di un contratto; in caso contrario possono abbandonare il procedimento in ogni momento.
L'insuccesso del tentativo di conciliazione lascia le parti comunque libere di rivolgersi al giudice ordinario o ad un arbitro.

Procedura del Servizio di Conciliazione

Per dare inizio alla procedura conciliativa è sufficiente che una delle parti depositi una domanda di conciliazione presso la Segreteria del Servizio.
La Segreteria provvederà a contattare l'altra parte ed organizzerà l'incontro secondo le modalità stabilite dall'apposito Regolamento.

SCARICA I SEGUENTI DOCUMENTI:

​Quanto costa il servizio di Conciliazione​

Le spese di conciliazione devono essere corrisposte prima dell’inizio dell’incontro di conciliazione; in caso contrario, la Segreteria sospende il procedimento. Esse comprendono anche l’onorario del conciliatore, e coprono l’intero procedimento di conciliazione, indipendentemente dal numero di incontri svolti.

Modalità di pagamento delle spese di conciliazione:

  • bonifico bancario sul conto corrente n.000000000413, ABI 05424, CAB 04297, CIN Z, IBAN IT91Z0542404297000000000413 presso la Banca Popolare di Bari;
  • conto corrente postale n.12828836 intestato alla Camera di Commercio I. A. A. di Avellino, Piazza Duomo, n.5, indicando la causale “spese di conciliazione”;
  • versamento in contanti presso la Segreteria dell’Ufficio di Conciliazione della Camera di Commercio di Avellino;
  • versamento tramite il nodo nazionale dei pagamenti pagoPA. In tal caso l'utente dovrà inviare la richiesta di emissione dell'avviso di pagamento pagoPA all'indirizzo di posta elettronica dedicato pagopa@av.camcom.it indicando: servizio da erogare;codice fiscale (destinatario avviso); nome e cognome (destinatario avviso);indirizzo (destinatario avviso);e-mail (destinatario avviso).

Dal 1 gennaio 2019 è entrata in vigore la fattura elettronica; gli utenti sono pregati pertanto di fornire i dati fiscali necessari per la fatturazione.

Nel caso di mancata comunicazione di tali dati vi informiamo sin d’ora che i documenti fiscali verranno emessi con codice generico “0000000” e saranno disponibili nella vostra Area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate.

La fattura per le spese di conciliazione sarà intestata alle parti direttamente interessate dalla procedura di conciliazione (come previsto dalla Risoluzione del 13/06/1981 n.331350 - Min. Finanze - Tasse e Imposte Indirette sugli Affari). Non è possibile intestare la fattura allo studio legale o a soggetti diversi dai portatori di interessi direttamente coinvolti nella conciliazione.

Contatti

Per Informazioni rivolgersi a:
Segreteria del Servizio di Mediazione
Viale Cassitto, 7 – 83100 Avellino

Responsabile Segreteria Servizio Mediaconciliazione: dr.ssa Loredana Vietri
Tel: 0825/694224-279 Fax: 0825/694230

email: conciliazione@av.camcom.it

PEC: mediaconciliazione@av.legalmail.camcom.it

Responsabile di Area: dr.ssa Gemma Iermano tel: 0825/694288

Ultima modifica: Venerdì 24 Luglio 2020